Truffa

Come un Designer può evitare la TRUFFA dei fornitori perditempo e degli intermediari che non producono le sue borse. Ecco il secondo parametro!

TRUFFA dei fornitoriCiao in questo articolo voglio parlarti dei fornitori perditempo, degli intermediari e di “Quanto tempo puoi risparmiare e quanti fallimenti puoi evitare, se hai un alleato in produzione e non uno che si lamenta e rinvia sempre le consegne!”

Nell’articolo che ho scritto in precedenza e di cui trovi il link in fondo alla pagina, parlavo del primo PARAMETRO che deve avere un fornitore, un artigiano che ti produce le BORSE ed è la VISIBILITA’.

In questo articolo ti voglio parlare invece del tempo che PERDI a correre dietro ad un fornitore che prima ti dà tutte le rassicurazioni del mondo e poi comincia a rimbalzarti come una palla da basket, senza mai fare canestro.

Te ne voglio parlare per due semplici ragioni:

  1. Il tempo che perdi lo potresti investire per creare e vendere
  2. La cattiva reputazione che avrai se dai ai tuoi clienti BORSE non fatte bene e in ritardo

Nel corso degli anni, producendo borse per numerosi clienti, tra i quali Gucci attualmente, una variabile a cui fanno attenzione tutti è il TEMPO legato alla qualità.

I più ignoranti spesso confondono la valutazione dei tempi come un modo per risparmiare sulla manodopera.
In realtà è un indicatore che dà il senso di quanto è “preziosa” la borsa che si sta producendo, ma ovviamente non tiene conto di fattori come la manualità, le rifinuiture, e eccetera.

Ma è comunque utile perchè traccia una linea divisoria, tra chi non lo considera importanete e chi SI!
Avere dei fornitori affidabili, che sappiano gestire le complicazioni e confrontarsi con te, portando soluzioni e non riinvii, mette una marcia in più al tuo progetto.

Hai più tempo per sviluppare nuovi disegni e girare per promuovere le tue borse.

Esiste in questo una profonda differenza che conosce bene chi già lo fa.
Un conto è pagare per farsi produrre delle Borse, un conto è delegare completamente la produzione.

La conseguenza diretta di questo concetto che ti sta passeggiando nella testa è:

“Si infatti è per questo che mi affido ad un intermediario!”

Per questo è bene capire chi è l’intermediario, succhia sangue e sputa veleno, che hai in mente tu.

Una persona più o meno qualificata, che non ha una fabbrica, che probabilmente fa altro di lavoro, presentata da un amico che dietro una somma di soldi più o menodichiarata, ti segue le produzioni.
So che apparentemente può sembrarti scontato, ma non lo è.

Ricorda che ogni volta che affidi le tue BORSE ad un intermediario stai perdendo tempo e soldi, anche se ti sembra di risparmiare.

Ogni volta che questo succede, soddisfi sempre di meno chi le tue borse se le deve comprare.

I clienti scontenti significa avere brutte referenze sul web, pensa a TripAdvisor.
Brutte referenze significano meno entrate e quindi tu NON mi paghi.

Per questo non lavoro con gli intermediari e con i DESIGNER che non vogliono delegare.

Ho l’abitudine quando mi contatti di fissare un appuntamento telefonico per conoscersi meglio.
Nulla di impegnativo, solo qualche chiacchiera per capire con qualche domanda se faccio al caso tuo e se tu hai chiari certi passaggi.

Non ti devo vendere nulla, molte persone sono intimorite dall’appuntamento e dalla chiacchierata, ma serve a me ed a te per capire se ci sono le basi per collaborare.

Ritengo importante questo passaggio a differenza di molti miei colleghi, perchè molto spesso il tuo progetto è nella fase:
“Devo trovare chi mi produce le borse a prezzi più bassi senza sapere a chi venderle o solo per farti finanziare”

Molti miei colleghi trovano utile spillare soldi in questa fase e ti fanno una certa pressione, facendoti sentire anche stupido.

Io mi sono sempre chiesta in merito a queste figure:
“Come può risolverti un problema di produzione,una persona che le Borse NON te le produce?
Come può migliorare la tua BORSA chi la borsa non te la produce?”

Ornella allora, come mi risolvi il problema?

Io ho sempre odiato quei fornitori che contattavo, fissavo i vari dettagli, pagavo e per la consegna mi facevano penare.
Giorni interi passati al telefono a sentire scuse assurde, come:
“Ah ma non ci sono gli accessori, ah ma mi è successo un problema in produzione”.

Ancora peggio quelli con la sindrome del latitante.
Hai presente quelle persone che le cerchi al telefono e non rispondono o peggio ancora fanno rispondere ad altri e dicono che richiameranno e questa cosa non avviene mai?

Io li odio e so che può sembrare un termine forte ma è così.

Pelletteria Top nasce come la concretizzazione di un sogno:
“Non dire sempre di si e produrre le borse come se il marchio fosse mio”

Questo permette di ottenere grandi risultati e di seguire da vicino le produzioni.
Uno dei principi cardine su cui è fondato il mio lavoro è aiutare te e chi come me insegue il sogno di migliorare il mondo attraverso la bellezza delle borse.

Sai quando ero piccina, finita la scuola correvo in fabbrica e mi incantavo a guardare le mani di chi le borse, allora, le realizzava.
Mamma e papà mi hanno regalato questo meraviglioso mondo, non privo di insidie e difficoltà.

Per me le cuciture, l’assemblaggio, la tintura, sono note su un pentagramma e creano una sinfonia.

E’ come guardare un quadro e capire l’intenzione dell’artista.

Un bravo artigiano che fa il Made in Italy è in grado di fare questo:

REALIZZARE L’IDEA DEL DESIGNER

Pelletteria Top nasce per darti meno preoccupazioni che ti allontanano da quello che ami fare, disegnare, creare e promuovere la tua ARTE.

  • Quanto tempo hai perso dietro a fornitori perditempo?
  • Quanto di questo tempo potresti usare per altro?

Contattami e scopri un nuovo modo di fare pelletteria, con Pelletteria Top smetti di farti truffare dagli intermediari e dai fornitori perditempo.

Grazie del tempo che mi hai dedicato.

Ornella

Articolo sul primo parametro, CLICCA QUI!>> VISIBILITA