COME NON BUTTARE SOLDI E PRODURRE LE TUE BORSE

By | 7 giugno 2016

Ciao,
sei sul blog di Pelletteria Top o per “caso”, oppure mi hai incrociata sui social che frequento di più. Facebook e Linkedin.

E’ importante che tu legga questo articolo perché può evitare di perdere tempo per una cosa che poi magari non ti dà risultati, perché non è studiata per te.

Partiamo da un po’ di storia, la faccio breve stai tranquillo.

Da quando ho cominciato a gestire l’azienda di famiglia, prima ci lavoravo e basta, ho riscontrato molte difficoltà di comunicazione.

Quando parlavo con le persone del lavoro che faccio, in genere la loro espressione era:

“Ho capito che hai la fabbrica di borse ma…?”

In buona sostanza io produco borse.

Ho lavorato con la mia azienda, per  diversi Brand del lusso ed attualmente con Gucci.

Proprio da questa esperienza lavorativa, nasce Pelletteria Top.

Tutti vedono gli artigiani come se fossero omini sporchi, messi in scantinati, senza tutele , a produrre borse per i ricconi, stile Gomorra!

Io voglio che tu mi veda per quello che sono:

“Una professionista della pelletteria, con un grande staff che ti permette di produrre le tue borse in Italia, senza preoccuparti di altro, se non dei disegni e degli abbinamenti”

Urge allora specificare per chi è utile questo blog.

Per i DESIGNER che vogliono realizzare il loro progetto, la loro collezione di borse.

Per anni ho visto gente, gli intermediari, guadagnare senza fare nulla.

Nulla di male se non fosse che sono quelli che causano maggiori problemi.

Perché:

  •  Non sanno gestire i problemi di produzione
  •  Riportano dati o cose non sempre conformi alla realtà
  •  Hanno come unico obiettivo lucrare da un senso e dall’altro

Gli intermediari di un certo tipo, quelli di cui parlo spesso nel blog, hanno senso di esistere, se TU non hai la più pallida idea di come trovare chi ti può produrre le borse.

Pelletteria Top e tutto quello che condivido nel gruppo Facebook >> Produciamo le tue borse , serve a questo.

Darti la possibilità di scegliere, senza doverti affidare ad altri.

Ci sono articoli i cui ti parlo di quelli che sono i falsi problemi e falsi miti.

La crisi economica è stata il motore di un profondo cambiamento, che puoi leggere in alcuni articoli che troverai sempre sul blog.

Nel momento peggiore per me, dal punto di vista lavorativo e forse anche personale, invece che abbattermi e piangermi addosso, ho ricominciato a studiare.

Ho cominciato a frequentare nuovi corsi di marketing e gestione aziendale.

Ho studiato dai migliori ( Frank Merenda e Piernicola De Maria), ed ho inserito degli articoli in cui riporto la mia esperienza con le loro “dritte”.

Molto spesso mi capita però, di incrociare sul web e nella chat del blog di Pelletteria Top, miei colleghi o concorrenti.

Molti mi chiedono informazioni su come fare una cosa piuttosto che un’altra.

Non voglio passare per cattiva, ma è bene specificare una cosa.

Io trascorro buona parte del mio tempo libero, togliendone anche a mia figlia ed alla mia famiglia se serve, per studiare ed implementare.

Dedico il mio tempo quindi a chi mi paga, e se ne rimane a quei DESIGNER che non sono ancora convinti o che hanno dei problemi da superare, prima di produrre con me

Se dovessi mettermi li a spiegare cose che ci ho messo notti a capire, e senza l’aiuto di nessuno, ecco mi sembrerebbe poco corretto verso chi mi paga e verso chi mi ama.

Sono bene accetti i commenti, le domande, le condivisioni ed anche le contestazioni.

Il mio lavoro mi ha insegnato che non esistono due borse uguali e non esiste dettaglio che non può essere migliorato.

Più osservo quello che c’è in giro e più amo quello che faccio.

Tanti giovani si stanno avvicinando alla moda e realizzano borse ricche di particolari.
Nuove idee, fresche, messe al servizio di donne ed uomini che amano essere sempre al passo con la moda.

Mi riferisco a quella moda che fa la differenza, quella pelletteria che è tanto amata dalle dive, tanto da portarle spesso, a disegnarsi gli accessori.

Parlo di designer come te, che per anni hanno prestato la matita a brand famosi ed ora vogliono mettersi alla prova.

Parlo di persone di esperienza che hanno avuto una marea di problemi con i fornitori ed ora sono stanchi di sentire le stesse chiacchiere.

Parlo di chi vuole certificare la produzione Made in Italy, non solo attraverso i documenti ma anche facendo vedere chi sono i suoi fornitori.

Pensa a quanto utile è far vedere ai tuoi clienti che tu non sei il solito, che fa il Made in Italy e poi si fa produrre negli scantinati.
Tu puoi far parlare i tuoi clienti con me o semplicemente segnalare il blog e far vedere chi sono.

Tutti questi motivi mi hanno spinto a creare il blog di Pelletteria Top.

Insomma credo di averti chiarito un po’ di punti, ora non ti resta che approfondire.

Non mi maledire se risulto scostante e poco carina, in chat o nei messaggi di contatto.

Dopo le dovute premesse e precisazioni, cosa aspetti a leggere e commentare?

 

Se vuoi continuare a saperne di più, segui questo blog

Seguimi sulla mia pagina Facebook >> ORNELLA AUZINO

I s c r i v i t ii al gruppo Facebook >> Borse dello SCANDALO

I S CR I V I TI al mio canale YouTube >> Ornella Auzino

Su LINKEDIN mi trovi >> Ornella Auzino

Ti racconterò cose che non sai. Informazioni di una persona libera come te

Ornella Auzino