PERCHE’ NON SAI CHE A NAPOLI SI FANNO LE BORSE, E NON SOLO LE RAPINE?

By | 20 maggio 2016

Ciao,
ti sono piaciuti gli altri due articoli che ho scritto prima di questo?
Beh se non li hai letti ti consiglio di farlo, per avere la completa visione di quello che devi fare per non perdere soldi e tempo, per la produzione delle tue BORSE.

Un mesetto fa chiacchieravo a cena con un’amica e mi raccontava una cosa particolare che era successa.La mia amica si chiama Anna ed è una ragazza sempre concentrata sul lavoro.ha un obiettivo e fa di tutto per perseguirlo.

Siamo amiche fina dal liceo e se consideri che ora ho 36 anni, ti renderai ben conto, che siamo amiche da un bel po’.

Lei ora lavora in un istituto bancario ed è un lavoro che si è veramente meritato.

E’ andata da lei una persona per aprire un conto e mentre chiacchieravano, per conoscere il nuovo cliente, Anna ha cominciato a fare le domande di rito.

Cosa fa?
Da quanto?
Come mai apre il conto con noi?

Man mano che parlavano la persona seduta davanti ad Anna ha cominciato a parlare dei suoi progetti.

Ora ti starai chiedendo perché ti parlo di Anna e dei suoi clienti?

Se sei un designer e devi realizzare una collezione di Borse è importante che tu arrivi fino in fondo e mi lasci il tuo commento.

Perché?
Basta pensare che probabilmente anche a te può essere accaduto qualcosa di simile, ed avere gli strumenti per affrontare la cosa, penso sia davvero utile.

Questo cliente di Anna, si è un uomo, ha cominciato a raccontarle dei suoi anni di studio e delle sue difficoltà di farsi strada nel mondo della moda.

Fa il designer e da anni ha prestato la matita a firme importanti.

Ora vuole fare il suo salto, vuole creare una linea propria.

E’ stanco di veder poco riconosciute le sue capacità e poi diciamocela tutta, non è che si guadagna tutti come Tom Ford.

Mentre parlava, Anna mi ha raccontato, si leggeva che faceva l suo lavoro con una passione smodata.

Ma stava incontrando ,mille difficoltà.

  • Soldi che non bastano mai
  • Difficoltà a trovare clienti
  • Poca serietà dei fornitori

Lui ha scelto Napoli perché ha lavorato con alcuni artigiani locali ed essendo referente di brand più o meno importanti, ha negli anni accumulato numerosi contatti.

Ha sempre visto questi artigiani come dei maestri ed ora che è la usa occasione di dimostrare al mondo le sue capacità, con il suo nome, vuole uno di questi artigiani per realizzare le sue Borse, il suo sogno.

Ma i sogni, come quelli che fai di notte, molto spesso si scontrano con la realtà.

Non essendo più referente del brand famoso, gli artigiani che ha contattato lo hanno cominciato a trattare come un cliente di serie B, a fargli perdere soldi e tempo.

Tutti con la stessa scusa:

  • Ha poche quantità
  • Ho altri clienti
  • Non capisci niente

Non hanno rifiutato il lavoro, lo hanno solo relegato in un angolo e a tempo perso gli fanno qualcosa.

Puoi immaginare che non è proprio quello che si aspettava.

Anna gli consiglia di rivolgersi a me e gli indica il blog di Pelletteria Top, quelli in cui ti trovi anche tu.

Lui ringrazia ed è andato via.
Lui teme che io sia come gli altri.

Teme che non sia affidabile, anche se lavoro con Gucci.

Anzi sarò per lui sicuramente poco affidabile, perché ho come cliente principale un brand del lusso ed a lui non penserò.

In realtà mi ha contattato ed io come prassi gli ho fatto un’analisi della produzione.

Dall’analisi sono emersi alcuni punti critici che gli ho suggerito di risolvere, prima di cominciare la produzione.

Ad esempio su di una borsa, il materiale che aveva in mente non rendeva per il tipo di prodotto che voleva.

Dal prototipo, ne abbiamo fatto un altro, sistemando anche altri particolari, e così abbiamo messo a punto la borsa.

Poi c’erano due modelli che avevano troppe difficoltà per essere industrializzati ed allora abbiamo lavorato sulla semplificazione.

Paradossalmente su sei modelli, due risultavano meno cari di quanto aveva previsto.

Ma dell’importanza di tutte le fasi di sviluppo te ne parlerò in un altro articolo, anzi ho intenzione di farne proprio un report.

Ecco quali sono le difficoltà che devi superare per poter produrre le tue borse.

Tu fai un lavoro meraviglioso, che ti richiede impegno e concentrazione.
Tutto quello che ti allontana dalla tua creatività, ti allontana dal tuo successo.

C’è un documentario che mi ha moto colpito, Jiro e l’arte del Sushi, che ti consiglio di vedere.

Si trova a Tokyo fa solo sushi e si fa pagare in media 300€ a menù.
Le prenotazioni sono di almeno un mese.
Non vai li e ti rilassi.
Vai li, mangi, anche di fretta.

Ma il suo Sushi ha qualcosa di speciale, un sapore diverso, fatto secondo la sua tradizione e maniacale cura dei dettagli.

Amo Jiro, è il mio eroe perché mi ritrovo in molte cose che racconta.

“È la massima semplicità che conduce alla purezza”

Nel documentario racconta che la notte si sveglia e immagina nuove combinazioni di Sushi.

Se ci pensi è un po’ quello che facciamo anche io e te quando programmiamo un nuovo lavoro.
Un nuovo lavoro implica responsabilità e quindi cura dei dettagli.

Questa cura dei dettagli la puoi trovare a prezzi vari ovunque, ma quando ti siedi a chiacchierare con me, quello che troverai strano è che sia io che tu abbiamo lo stesso obiettivo, rendere perfetto il tuo progetto.

La cosa che vogliono tutti ma che pochi possono avere, è la visibilità.

Usano tutti i social facendo spam e mettendo a caso, su qualunque gruppo, link che riportano ai propri siti o ai propri lavori.

E se esistesse un modo per parlare del proprio progetto, in maniera professionale, dando lustro alla tua immagine come persona di valore e non soltanto come matita che disegna?

E’ da un po’ di tempo che sono sui social ed ho creato il gruppo facebook di Pelletteria Top – Produciamo le tue Borse, proprio per poter dare voce ed aiuto ai Designer che non sanno come orientarsi.

Ho deciso di seguire dei designer che si presenteranno sul gruppo e si metteranno in gioco.

Hai un progetto, dei disegni, un’idea da realizzare?

Se vuoi continuare a saperne di più, segui questo blog

Seguimi sulla mia pagina Facebook >> ORNELLA AUZINO

I s c r i v i t ii al gruppo Facebook >> Borse dello SCANDALO

I S CR I V I TI al mio canale YouTube >> Ornella Auzino

Su LINKEDIN mi trovi >> Ornella Auzino

Ti racconterò cose che non sai. Informazioni di una persona libera come te

Ornella Auzino